08.01.2014 22:31

Proposta 1. Gestione razionale ed economica del verde urbano

Ancora troppo spesso la gestione del verde in città segue criteri poco razionali che non vanno nell'interesse del risparmio delle amministrazioni pubbliche e del benessere delle piante. Potature drastiche sono spesso il risultato di istanze del tutto irrazionali e privi di fondamento tecnico-scientifico. Gli alberi hanno bisogno di potature leggere finalizzate soprattutto alla rimozione del secco (rimonda). Le potature eccessive possono in alcuni casi portare alla morte delle piante e comunque alla dimunzione di tutti quegli effetti positivi che gli alberi arrecano alla città. 

E' necessaria un'opera di sensibilizzazione della cittadinanza circa i criteri più razionali per la scelta delle operazioni colturali da condurre sulle piante che dovrà affiancare un piano delle potature che vada nella direzione del benessere degli alberi e delle razionalizzazione delle spese privilegiando le operazioni di rimonda.

Per quanta riguarda i nuovi impianti vegetali e il taglio dell'erba i criteri gestionali devono cambiare anche in funzione dei cambiamenti climatici che portano con se una piovosità meno diluita nel corso dell'anno accompagnata dall'aumento delle temperature. Più spazio deve essere dedicato alle specie rustiche e mediterrane mentre gli sfalci, anche per una logica di diminuzione dei costi, devono essere ridotti attraverso la valorizzazione di prati fioriti dove l'erba raggiunga anche diversi centimetri.

La manutenzione del prato può restare puntuale solo in quelle aree di particolare valore istituzionale (Villa marazzi).

 

 

—————

Indietro


Contatti

Cesano Boscone 2020 forum delle idee

via Turati 6 20090
Cesano Boscone


cell. 3890715019 - 3297504497